Trekking Fotografico Invernale – Febbraio 2024

17-18 Febbraio 2024
Alpe Devero, Val d’Ossola (Vb)
Massimo di 8 partecipanti
In breve: un trekking invernale in cui potrai dedicarti completamente alla fotografia, trovandoti tra persone affini. Insieme esploreremo l’Alpe Devero, i suoi grandi spazi e le sue montagne spettacolari.
Simboli caratteristici: 🏔🏔🧸🧸📷🏠 (legenda qui)

Introduzione:

E’ mattina presto, Michele in rifugio ci fa trovare la colazione pronta prima dell’alba. Fuori le prime luci mostrano un cielo terso che solo l’Inverno sa regalare.
L’uscita dal rifugio è l’ingresso in un altro mondo: l’aria è frizzante, il silenzio assoluto. Indossiamo le ciaspole e ci incamminiamo nella neve. Il freddo passa velocemente, camminare aiuta, ma soprattutto cresce l’entusiasmo per le cime che iniziano a colorarsi d’alba. Iniziamo a scattare foto, ognuno coi suoi tempi ed i suoi modi, uniti da un paesaggio sublime. La giornata scorre serena, incontriamo poche persone in questo itinerario poco battuto, molte di più le tracce di animali sulla neve. Forse quell’ombra che si muoveva tra i larici era un camoscio? Il senso di meraviglia è costante, e piano piano ti rendi conto che la tua macchina fotografica diventa uno strumento prezioso per soffermarti a guardare, connettendoti all’ambiente. Benvenut* al Trekking Fotografico.

Il trekking fotografico :
Ho ideato questo tipo di uscite per permettere ai fotografi e agli appassionati di fotografia di trovarsi tra simili.
Conosco molto bene la sensazione di fretta nel fare le foto che può mettere un gruppo di amici che non condividono questa passione. Noi ci prenderemo tutto il tempo, dedicandoci pienamente alla nostra passione comune. Inoltre, penso che proprio trovarsi tra persone affini ci possa aiutare a scambiarci idee, suggerimenti e consigli. Infine, la fotografia per me è un potentissimo strumento di connessione con l’ambiente e col paesaggio, e da fotografo professionista che esplora la montagna da tantissimo tempo, faciliterò anche la tua connessione con la montagna attraverso la fotografia.

Programma di massima (dislivelli indicativi, tempi di percorrenza escluse le soste):
– Sabato 17 Febbraio: ritrovo h 8:30 all’Alpe Devero, raggiungeremo insieme il Rifugio Castiglioni (10 minuti) dove lasceremo il necessario per dormire e ritireremo le ciaspole. Escursione di 3h con circa 600 metri di dislivello positivo. Pernottamento in rifugio in mezza pensione.
– Domenica 18 Febbraio: escursione di 4h e 700 m di dislivello positivo. Rientro al rifugio nel pomeriggio, dove potrai recuperare le cose lasciate per dormire. Termine intorno alle h 17.

Prezzo:
270 Euro a persona
Chiusura iscrizioni 9 Febbraio
Early Bird: 220 € (per i primi 4 iscritti, entro il 5 Gennaio)
+ 52€ per soggiorno in mezza pensione al rifugio Castiglioni (sconto per soci CAI)

Cauzione: 160 € tramite Paypal o bonifico bancario
Saldo al ritrovo in contanti.

Iscrivendoti prima, oltre ad avere uno sconto, mi aiuti col progetto, dandomi fiducia e rendendolo più bello e completo.
Per alcune considerazioni riguardo al mio tariffario, clicca qui

Iscrizione:
Tramite questo link
oppure
tramite email hello@luca-fontana.com

Per completare l’iscrizione è necessario un colloquio conoscitivo ed il pagamento della cauzione. Il saldo avverrà all’arrivo in contanti.
Posti limitati a 8 partecipanti. Il trekking avrà luogo con almeno 4 partecipanti.

In caso non te la senti di proseguire puoi abbandonare il trekking in ogni momento, sotto la tua responsabilità. Nel caso non fossi adeguatamente preparato o nel caso desiderassi abbandonare il trekking, non ti verrà restituita la quota di iscrizione o una parte di essa.

Dati tecnici:
– Località: Alpe Devero, Val d’Ossola (Vb)
– Tipologia di percorso: due trekking ad anello di un giorno con le ciaspole
– Dislivello positivo (D+): circa 600 m il primo giorno, circa 700 m il secondo giorno
– Difficoltà tecnica: E con fondo innevato
– Massima elevazione: circa 2300 m

La quota include:
– accompagnatore naturalistico certificato
– fotografo professionista per 2 giorni
– consigli fotografici e di trekking sul campo

La quota del rifugio include:
– trattamento di mezza pensione (pernottamento, cena e colazione)
– pernottamento in camerata con bagno condiviso

La quota non include:
– pranzi al sacco, snack e cibo extra acquistato nei rifugi/bar/ristoranti
– tutto quanto non specificato sopra

Cosa ti chiedo:
– voglia di metterti in gioco e spirito di adattamento per un’escursione invernale
– coscienza del tuo stato psico-fisico
– adesione al Patto del Non Racconto*

Materiale necessario (ti fornirò una checklist dettagliata):
– abbigliamento e scarpe invernali
– guanti e cappellino pesanti
– zaino da almeno 25 l
– lampada frontale
– piccolo sacco per la spazzatura
– cibo per due pranzi e snack (panini, frutta secca…)
– sacco lenzuolo (disponibile l’acquisto in rifugio)
– telefono cellulare carico ed in risparmio energetico
– il tuo materiale fotografico
– thermos con bevanda calda (facoltativo ma consigliato)
– ciaspole e bastoncini (disponibili in prestito dal rifugio)

Policy di restituzione della cauzione:
La cauzione è rimborsabile solo in caso di cancellazione del trekking da parte dell’organizzatore. Per cancellazione del trekking si intende il suo annullamento senza la proposta di una nuova data entro il 2024 (la prima data utile che verrebbe proposta sarebbe il 24-25 Febbraio).
In caso di rinuncia da parte dell’iscritto, la cauzione non verrà rimborsata. Questo vale in ogni caso (per esempio: infortuni, malattia, impegni imprevisti, impossibilità a venire alla nuova data proposta…).
Per maggiori informazioni sulle policy di rimborso ed annullamento, clicca qui

In caso di meteo non idoneo o altre condizioni avverse:
In caso di meteo non idoneo all’escursione, pericolo di valanghe marcato o altre condizioni avverse, il trekking verrà spostato al 24-25 Febbraio. In caso anche questo week end le condizioni non siano idonee, questa verrà rimandato ad un week end successivo con possibile modifica dell’itinerario o del territorio di riferimento. Il rimborso della cauzione è possibile solo nel caso il trekking non venga riproposto entro il 2024.
In caso di condizioni particolari non comunicate o non rispetto della lista materiale, mi riservo di escludere i partecipanti dal trekking al fine di garantire la sicurezza del gruppo, senza restituire la quota di iscrizione o una parte di essa.

Escursione invernale:
Questa è un’escursione invernale che avviene in ambiente montano ed innevato. Ci tengo a sottolineare che durante il trekking le temperature saranno basse, probabilmente sotto gli zero gradi. Abbigliamento ed attrezzature inadeguate possono rendere l’esperienza come minimo spiacevole, se non pericolosa. Ti fornirò una checklist dettagliata con tutto il materiale necessario. Mi riservo comunque di escludere dal trekking persone che si presentino con un abbigliamento ed un equipaggiamento inadeguato, senza rimborsare la quota di partecipazione.
Per questi motivi ti invito a sentirci per una breve telefonata, così da capire insieme se questo percorso fa per te.

Informazioni di sicurezza e copertura assicurativa:
Un grande maestro diceva: “nessuno può camminare per te”.
Questa frase è ancora più vera in montagna, dove usciamo dalla nostra confort zone e ci incamminiamo su terreno impervio. Anche sui tratti di sentiero più semplici è necessario essere attenti e guardare dove si mettono i piedi. Andare con una guida in montagna non è sinonimo di sicurezza: io posso indicarti la strada ed accompagnarti, e ti metto a disposizione la mia esperienza e conoscenza dell’ambiente, ma sei tu a camminare e gli imprevisti possono sempre accadere. Ricordati che l’assicurazione della guida non tutela i membri del suo gruppo.
In caso di incidente, il Soccorso Alpino è sempre gratuito, ma potresti voler essere tutelato per esempio in caso di infortunio o di responsabilità civile. In questo caso ti invito a stipulare una polizza assicurativa individuale specifica per il trekking, come quella a questo link
Completando l’iscrizione sei cosciente che in nessun caso potrai rivalerti sulla guida per eventuali costi sostenuti o per un eventuale infortunio/sinistro.
Per maggiori informazioni su responsabilità e sicurezza nelle mie proposte, ti invito a visitare questo link

Patto del Non Racconto: ci sono luoghi così rari e preziosi, che meritano di non essere raccontati. Questo per tutelare sia l’integrità ambientale del luogo, sia per non trasformarle da mete selvagge a spot turistici.
Scegliendo le mie proposte escursionistiche, scegliete di compiere un percorso esplorativo fuori dalle più comuni mete, e per questo vi chiedo di cooperare con me nel salvaguardarle. Vi chiedo quindi di non rivelare pubblicamente nel dettaglio i luoghi di questa escursione, e nel momento che pubblicheremo sui social stories o immagini della nostra avventura, manterremo il riserbo sul nome dei luoghi e sull’itinerario esatto da noi seguito. La salvaguardia passa dalla coscienza individuale, e scoprire con passo leggero un luogo d’alta quota è molto diverso che vederlo su un social e volerlo visitare a tutti i costi.
Per maggiori informazioni riguardo al Patto del Non Racconto, ti invito a visitare questo link

Se hai domande puoi scrivermi o chiamarmi:
+39 342 705 4372
O mandarmi una mail:
hello@luca-fontana.com

Ecco alcune foto invernali che ho scattato in Alpe Devero:

VIEW ALL STORIES